quote rosa

sono professore ordinario dal 2002 in Norvegia grazie a una quota rosa. mentre tanti, sono stati a criticare le quote rosa, mi sono rimboccata le maniche e ho contribuito a far si che adesso, nel dipartimento dove lavoro a NTNU ci sono 50% di ragazze tra i dottorandi, risultato unico per un dipartimento di informatica. sono anche stata richiamata nel consiglio di una multinazionale IT dal 15 al 18, (Reply) con base italiana come quota rosa. di tutto questo sono fiera e credo di avere avuto un piccolo impatto positivo. Invito le giovani donne a non aver paura e prendere incarichi di leadership, con quote rosa o no. se non ci impegnamo e se non smettiamo di ascoltare chi critica e vuole lo status quo, non raggiungeremo mai la parita’ che serve non per noi, ma per i prodotti, i servizi che produciamo. pensate ai giochi elettronici che stanno dilagando tra i giovani, vogliamo lasciare agli uomini il compito di produrre cio’ che intrattiene i nostri figli per gran parte della loro giornata?

books A Room of One’s Own

after trying some books and audio books I did not like or did not manage (Io e te – Ammanniti; Divorare il Cielo – Paolo Giordano; Homo Deus, Homo Sapiens – Harari) I tried for third time in my life to read A Room of One’s Own and this time I love it. Everything is there, a 100 years old book so modern about creativity, gender, research, money.

Svegliatevi donne Italiane @qn_lanazione #ventennio

img_20191127_0805135392365302414725391.jpg

Sul quotidiano La Nazione pagina dedicata alle donne con tanto di articolo a tutta pagina sulla principessa Charlotte di Monaco e i suoi gemellini. Siamo nel 2020 non nel 1920. Sono contenta di aver letto la Nazione stamani, bisogna informarci su cosa legge la gente, sembra scritto durante il ventennio. Donne e uomini, viaggiate, imparate l’inglese imparate come va il mondo e cosa scrivono i giornali internazionali.

On the Italian Newspaper la Nazione, one page is dedicated to women with half page about the princess Charlotte of Monaco and her sweat twins. WE live in 2020 not 1920. I am happy to have read this newspaper this morning, learning experience to see what people read, it seems written during the twenty years of fascism. Women and men, travel, learn English, learn how the world goes and what international newspapers write.

Tobias @Tsinghua

Some news from our IPIT students in China

I am
currently studying abroad at Tsinghua University 清华大学 in Beijing 北京. One month has passed since I
arrived here, yet it feels like I have been here for a year already. As a
student here in China there are new impressions waiting for you at every corner
and every activity you find yourself doing. From simply purchasing a bottle of
water in the grocery store by using your phone, or asking for directions by
pointing and waving, to navigating the user interface of a public transport
application purely in Chinese because there is no English option. You are
forced to learn every day, and it really changes the perception of time. The
month here feels like a year, and it is a lot of fun. If you are considering to
go abroad to a foreign country, don’t. Just decide to go right now and
experience the thrilling unknown! You…

View original post 368 more words

life research education books

%d bloggers like this: